Palazzo Vespucci

Il palazzo “Vespucci” si eleva per otto piani fuori terra ospitando 29 unità di tipo residenziale e direzionale. Al piano interrato è
collocata un’autorimessa di circa 750 mq dove sono stati realizzati 33 box auto.
Il progetto dell’arch. Zanette consiste nella variante ad un precedente Piano di Recupero che ha dunque condizionato le scelte
progettuali generali. L’edificio è collocato in corrispondenza di spazi pubblici (giardino) verso i quali si pone in relazione tramite il
profondo porticato del pianterreno.
Per alleggerire la rigidità visiva del blocco rettangolare, l’edificio è caratterizzato da una spiccata articolazione dei prospetti, sia
in termini di forometrie e aggetti, sia in termini cromatici (impiego di intonaci colorati e utilizzo di materiali di rivestimento
(“Terreal”) che richiamano l’effetto del mattone faccia a vista).
Anche gli elementi frangisole delle terrazze, realizzati in acciaio bianco, contribuiscono al movimento dei prospetti e agevolano
la fruizione delle medesime terrazze.

DETTAGLI

COMMITTENTE: FINAM srl/CONTE DUE Srl
LUOGO: Mestre (VE)
ANNO: completato nel 2008
TIPOLOGIA: Residenziale
VALORE: 3.800.000 Euro
PROGETTO ARCHITETTONICO:
Arch. Beniamino Zanette
PROGETTO e D.LL. STRUTTURE:
Ing. Andrea Rigato

Particolarità strutturali

- Diaframmi perimetrali
- Fondazioni a platea su pali
- Struttura verticale a setti in c.a.
- Solai in lastre e in laterocemento